A. Alessandrini - ActaPlantarum Notes

ActaPlantarum Notes 1

  1. Achillea setacea Waldst. & Kit. subsp. setacea
    Alessandro Alessandrini
    aalessandrini@regione.emilia-romagna.it
    http://www.actaplantarum.org/floraitaliae/viewtopic.php?&t=39009
    Entità confermata per la regione Emilia-Romagna
    Prignano sulla Secchia (MO), media Valle del Secchia, sx idrogr., Stretta del Pescale, 170 m, giu 2012. Con Umberto Lodesani e Franca Conti.
    Sasso Marconi (BO), Monte del Frate, nel Contrafforte pliocenico, documentata nel 2010 da A. Alessandrini (Hb. priv.).
    Achillea setacea è ampiamente segnalata per l’Emilia-Romagna dalle fonti classiche; tuttavia la sua presenza non viene ammessa né nella Flora d’Italia (Pignatti, 1982, 3: 82) né in Conti & al. (2005), mentre è registrata per quasi tutte le altre regioni italiane. Le segnalazioni qui presentate costitui-scono quindi conferma per la regione, dove questa entità, an-che in base alle segnalazioni antiche, è sicuramente più diffusa negli ambienti adatti (scarpate, pratelli aridi nella fascia collinare) di quanto non appaia dai pochi accerta-menti recenti.
    Conti F. & al. (eds.), 2005 – An annotated Checklist of the Italian vascular flora. Palombi Edi-tori, Roma.
    Pignatti S., 1982 – Flora d’Italia. Edagricole, Bologna.

ActaPlantarum Notes 3

Achillea setacea Waldst. & Kit.
Contrafforte Pliocenico in diverse località, come lungo il sentiero che da Badolo porta al Monte del Frate (44.3590 11.2816), 470 m. Un mio rinvenimento nel Modenese è segnalato in Acta Plantarum e si riferisce alla località “Stretta del Pescale” presso San Michele dei Mucchietti (44.4944 10.7178).
La mancanza di conferme recenti della presenza è da imputare soprattutto alla scarsa attenzione al gruppo di Achillea millefolium e quindi è molto facile prevedere che venga accertata anche in altre località, in ambienti soleggiati e su suolo povero.

Dianthus longicaulis Ten.
Contrafforte pliocenico, Livergnano presso Bortignano (44.3234 11.3386), 520 m, giu 2014, con Vito Paticchia. Monti della Riva di fronte a Farnè, sopra Cà di Lanzi (44.1879 10.8398), 650 m, con Michele Vignodelli; id. di fronte a Poggiolforato (44.1671 10.8270), 890 m, con Franca Conti.
E' specie che in precedenza non era stata rilevata, poiché confusa con D. sylvestris. In base a un primo rinvenimento nella Val Marecchia da parte di Gubellini & Di Massimo (2001) e a successivi, sempre nella Valmarecchia, da parte di Giorgio Faggi, si è resa necessaria una verifica delle popolazioni collinari del Bolognese che in effetti risultano ascrivibili a D. longicaulis.

ActaPlantarum Notes 5

Stipa eriocaulis Borbás subsp. eriocaulis (Poaceae) CONFERMA EMR
http://www.actaplantarum.org/floraitaliae/viewtopic.php?t=27649
Rinvenimento e identificazione di Alessandro Alessandrini, con Martino Alessandrini; Monte del Frate, Contrafforte pliocenico (BO), 450 m, 25, mag 2011.
Il riaccertamento della presenza si è reso necessario in quanto le popolazioni emiliane di Stipa dal Modenese verso ovest sono state ascritte a S. etrusca Moraldo. S. eriocaulis è nota in EMR solo nel Bolognese sia al M. del Frate che nel gruppo di M. Radicchio, ri-spettivamente nella dx e sx idrografica della media Valle del Reno.

Publicado por claudioflamigni claudioflamigni, 14 de enero de 2022

Comentarios

No hay comentarios todavía.

Agregar un comentario

Acceder o Crear una cuenta para agregar comentarios.